La Giustizia – ARCANI MAGGIORI

Il suo volto, sorridente ma al contempo immobile e severo, è quello di Astrea, la dea greca della giustizia, che sorregge la bilancia equinoziale, salita al cielo a ritrarsi fra le nubi, stomacata dall’ingiustizia degli uomini. L’Angelo alato dello zodiaco, che ricorda e sintetizza le funzioni di san Michele, ha il capo adorno di una corona di ferro, massiccia come il suo trono, che allude al rigore della legge. Nella mano destra impugna la spada a doppio taglio della fatalità, volta a ristabilire, con il premio o con la pena, l’equilibrio infranto; così come la bilancia, che sorregge con la sinistra, pesa e quantifica gli errori commessi. Da notare che il numero dell’arcano, l’otto, ovvero quattro per due, è il numero della stabilità e dell’eternità, ottenuta grazie al perfetto equilbrio degli opposti.

Significato al Positivo
Buona per i buoni, cattiva per i malvagi, anche diritta la Giustizia è una lama a doppio taglio: ognuno raccoglie ciò che ha seminato, ognuno ha ciò che si merita. Qualunque sia l’esito del gioco, sarà quello giusto per il consultante. Infatti la carta, soprattutto se abbinata ad arcani positivi, annuncia integrità, rigore, imparzialità di giudizio, onestà, moralità, ragione, equilbrio, virtù, fermezza di opinioni e propositivi. E’ favorita soprattutto la vita di relazione, a patto che si sappiano controllare le istanze interiori. Anche la situazione più difficile può essre mantenuta sotto controllo, se la si affronta con spirito organizzativo, esattezza e metodo. Se il consulto verte su una questione specifica, la realizzazione è certa, nonostante i tempi piuttosto lunghi e il ritardo che si rivelerà, alla lunga positivo. Se esce per ultima, assicura che, nonostante gli ostacoli presenti, alla fine il consultante otterrà la vittoria. Significa buona riuscita in campo lavorativo, saggezza, prudenza, fermezza, solidità mentale, buona memoria, a volte genialità collegata alle scienze esatte, giudizi positivi, metodo, stabilità. Problemi legali risolti positivamente, disciplina interiore, metodo, equilibrio, persona influente che viene in aiuto, buon rapporto con le istituzioni.
Sul piano affettivo
Trattandosi di un arcano connesso con la legge, può segnalare la legalizzazione di un rapporto, un matrimonio, una gravidanza desiderata. Nella coppia e nella famiglia ritornano l’armonia e l’equilibrio, magari dopo un periodo un pò burrascoso. Una guida serena ma giusta e un affetto sincero faranno miracoli per una persona in piena crisi esistenziale. Qualora le carte vicine lo confermino, la Giustizia può annunciare la fine benefica di un rapporto, per esempio un divorzio lungamente atteso o la liberazione da un legame soffocante e indesiderato.
Piano professionale
Riguarda tutto ciò che nella professione ha a che fare con la legge: trattati, contratti conformi alle clausule stabilite, ricorsi legali fruttuosi. Successi ottenuti grazie all’impegno e al metodo. Studi che proseguiono bene, recupero in tutte le materie. La sua connessione con il sengo della Bilancia e con il pianeta Venere la rende favorevole a coloro che svolgono una professsione creativa, nonchè al mondo dell’arte e della cultura in generale.
Persone
Una persona tra i trenta e i cinquant’anni, razionale, severa ma equa, estremamente benefica per il consultante: una sorella, un’amica, la moglie, la socia, una valida collaboratrice. Un uomo di legge, un avvocato, un politico, un arbitro, un amministratore, un funzionario statale, un rappresentante dell’ordine, un mercante d’arte, un pittore, uno scultore, uno stilista, un impiegato modesto, riservato ma molto attico. Talvota si riferisce a una coppia di sposi, o in genere, agli altri.

Significato al Negativo
La legge rimane protagonista anche quando l’arcano si presenta capovolto, ma, in questo caso, i risultati non appaiono troppo confortanti. Si prevedono, infatti, complicazioni giudiziarie, cause perse, processi di difficile soluzione, controversie, scontri, grossi litigi, iniquità commesse nei confronti degli altri e, in compagnia di carte particolarmente pesanti, persino prigionia. Pertanto, i giudizi che lo riguardano possono essere completamente errati, le accuse false, la condanna ingiusta oppure solo parzialmente meritata. Frequenti i ritardi, i contrattempi, i guasti, la lentezza e l’incertezza con cui le situazioni evolvono, spesso a causa dell’irresponsabilità e della disorganizzazione in cui il consultante vive. esprime eccesso di razionalità, pragmatismo esasperato, eccesso di giudizio, disistima degli altri, identificazione con la propria mente. Ideologie repressive, manicheismo negativo, intolleranza. Inoltre: scarsa capacità di giudizio su se stessi, mancanza di fiducia nella propria parte intellettiva, disistima, complessi di inferiorità, sottomissione. Problemi legali, processi, possibilità di subire soprusi.
Sul piano affettivo
La mancata armonia della coppia sfocia di frequente in una separazione legale o in un divorzio. Problemi causati da una donna o da una persona sentimentalmente legata. Un appuntamento mancato.
Piano professionale
Un contratto andato a monte, trattative interrotte, un esame rimandato. Occorre lavorare ancora a lungo a un progetto. Tentativi di ricatto e corruzione a danno del consultante.
Persone
Una persona timida, incapace di prendere iniziative. 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

899 Chiama Ora Clicca Qui